In trappola! – Report Primo Posto Regionale di Stoccarda

In trappola! – Report Primo Posto Regionale di Stoccarda

Chi sono

Mi chiamo Giuseppe Musicco e scrivo questo report dopo aver vinto il regionale di Stoccarda.


Al posto vostro, salterei direttamente alla parte del building process, ma se volete sentire qualche storiella, continuate da qui. Ho iniziato a giocare durante la fine del VGC 16, probabilmente attratto dai video del buon Francesco Pardini. Credo di aver avuto la fase in cui imparavo a giocare, cercando di migliorare e presentandomi a varie Premier Challenge nella zona barese, fino a metà 2017. Successivamente ho iniziato a mettere molta pratica in questo gioco e a migliorare sempre di più, soprattutto grazie al fatto che ho conosciuto alcune persone con cui ho condiviso un percorso di pratica insieme e finte rivalità che ci spronavano a migliorare, fino a che non mi sono trasferito a Torino per motivi di studio a Settembre del 2017.

Prima di ciò, diciamo che ho iniziato a farmi conoscere ladderando sulla piattaforma Pokemon Showdown, raggiungendo rating alti (GXE, in particolare) in VGC 17 con l’account “Il Koho del Pardo” (che colgo l’occasione per dire che è un nome deciso a caso come riferimento ad un meme). La settimana stessa che mi sono trasferito a Torino, vinco una Premier Challenge. Un mese dopo, vinco un importante Midseason a Milano, che aveva circa 40 persone. Diciamo che ero “on fire”.

Decido quindi di prenotare il viaggio per l’internazionale di Londra, ma qualcosa va storto e viene raggiunto un player cap di cui nessuno sapeva nulla e quindi non ho la possibilità di registrarmi. Nonostante fossi lì come spettatore, è stata comunque una bella esperienza, ma ormai per me la stagione era finita e avevo abbandonato l’idea di qualificarmi per il mondiale e ad un certo punto ero intenzionato a prendermi una lunga pausa da questo gioco. In questo periodo, ho l’occasione di entrare nel team Gold Experience, in cui erano presenti giocatori come Dave Cognetta (@desuvgc), Andrea Di Francesco (@PlayerOneVGC) e Alessio Cremonini.

La svolta arriva quando vengo draftato nell’NPA, torneo a squadre a cui partecipano i migliori giocatori di VGC, negli Hearthome Holy Spirits, capitanati da Wolfe Glick e Markus Stadter. Era un’occasione unica e totalmente inaspettata, dato che non avevo ottenuto risultati di alto livello nei tornei ufficiali. In questa squadra, in cui è stato draftato anche l’italiano Mark Duò (@duomark91), ho avuto l’occasione di entrare a contatto con tantissimi player di alto livello, tra cui cito Eduardo Cunha (@MeninoJordan), che è stato un grandissimo dispensatore di consigli e idee, nonché fonte di ispirazione. Questa esperienza, insieme alla corrispettiva italiana API, è stata un motivo per cui ho continuato a giocare, ma comunque senza un obiettivo finale come la qualificazione ai mondiali.

Prima del torneo

Il motivo per cui ho deciso di partecipare al regionale di Stoccarda, era principalmente divertirmi e mettermi alla prova. Ho avuto una conversazione con Andrea Di Francesco, che mi ha chiesto se puntassi alla qualificazione al mondiale. Gli ho risposto “Vado a tentare la fortuna. Magari capita la botta di fortuna e prendo abbastanza soldi per andarci al mondiale”.  Qualche settimana prima del regionale, con l’aiuto di Enrico Grimaldi (@ombramalvagia) avevo buildato il team e l’ho mostrato ad Alvaro Malaj (@shydenvgc) e Alessio Cremonini, con i quali ho parlato di vari match up e grazie a queste conversazioni ho compreso più a fondo ciò che avevo davanti. Lo testo più volte su Showdown e raggiungo buoni rating (ELO > 1800), quindi ero abbastanza fiducioso, nonostante tale pratica fosse solo in Bo1 e il team era comunque pieno di tech che avrebbero potuto cogliere alla sprovvista gli avversari. Il team aveva comunque alcuni matchup impossibili (ad esempio Bisharp + Blaziken o Braviary). Tuttavia ho pensato che se avessi voluto ottenere un gran risultato, avrei dovuto rischiare, portare qualcosa di inaspettato che avrebbe potuto far bene contro il meta attuale. O bene bene, o male male.

Porto il team ad una Premier a Torino, perdo in top 4 ma ritengo di aver perso quella bo3 per mancanza di concentrazione e cattive giocate da parte mia. L’impressione che avevo del team era positiva per il seguente motivo: in Swiss ho vinto contro 3 team che sulla carta erano match up molto difficili (team che comunque probabilmente erano fuori dal meta), ma il team si è rivelato abbastanza forte da vincere facilmente giocando meglio dei miei avversari. Dopo quella premier, non ho fatto molta pratica con il team per mancanza di voglia e forse anche perché non volevo avere ripensamenti all’ultimo momento.

Per raggiungere Stoccarda, ho organizzato una macchinata insieme a Shai Rabà (@shabaraivgc), Andrea Nozza (@ScuLandon), Lorenzo Silvestrini (@Lore95VGC) e Davide Cauteruccio (@DynamoVGC). Realizziamo subito di aver avuto una pessima idea, partire la notte prima del regionale, per poi arrivarci la mattina. Tuttavia, in questa occasione mostro le mie skill: riuscire a dormire in macchina più degli altri. Il riposo è stato fondamentale. Essendo in anticipo, ci fermiamo in un parcheggio vicino ad un Autogrill per dormire qualche oretta. Prima di addormentarci, Andrea Nozza mi confessa: “io non ti capisco, perché porti sto team di merda? Sei ancora in tempo per cambiare”. Ero d’accordo con lui.

Il team

Gengar-Mega @ Gengarite
Ability: Shadow Tag
Level: 50
EVs: 108 HP / 92 Def / 76 SpA / 4 SpD / 228 Spe
Modest Nature
IVs: 0 Atk
– Sludge Bomb
– Shadow Ball
– Icy Wind
– Protect

  • Outspedda Metagross di 1 punto
  • Punto bonus in SpA
  • 76+ SpA Mega Gengar Shadow Ball vs. 4 HP / 4 SpD Mega Metagross: 152-182 (97.4 – 116.6%) — 93.8% chance to OHKO
  • 252 Atk Tough Claws Mega Metagross Stomping Tantrum vs. 108 HP / 92 Def Mega Gengar: 130-154 (87.2 – 103.3%) — 18.8% chance to OHKO
  • -1 252+ Atk Mega Tyranitar Crunch vs. 108 HP / 92 Def Mega Gengar: 128-152 (85.9 – 102%) — 12.5% chance to OHKO
  • 252 SpA Tapu Koko Gigavolt Havoc (175 BP) vs. 108 HP / 4 SpD Mega Gengar: 126-148 (84.5 – 99.3%) — guaranteed 2HKO
  • 252 SpA Life Orb Tapu Koko Thunderbolt vs. 108 HP / 4 SpD Mega Gengar in Electric Terrain: 129-152 (86.5 – 102%) — 12.5% chance to OHKO

L’idea di partenza del team era quella di sfruttare l’abilità di Gengar insieme a Landorus Z, capace di fare danni a gran parte del metagame, dominato da molti mons che sono deboli al tipo terra, specie Incineroar, che in molti casi viene giocato senza Protect. Che tale idea fosse la “call” di questo torneo, lo si è pensato in una conversazione con Enrico Grimaldi (@ombramalvagia) e ha poi trovato conferma in alcune talk che ho avuto con @KetchupplantVGC, che andavano nella stessa direzione.

Alberto Lara, in America, è arrivato in Top Cut ad un regionale con un team che consisteva in Fini, Gengar, Landorus, Incineroar, Raichu e Cresselia, basato appunto sul duo Gengar-Landorus che aveva la particolarità di Icy Wind su Gengar. Tale mossa, considerando che moltissimi Landorus allo stato attuale del meta sono scarf (o AV), in combinazione con un Fake Out (Incineroar) si è mostrata molto efficace nel coprire questo pokemon, che ovviamente, specie se speciale, risulta molto fastidioso a Gengar. Fare danni e poi permettere ad altri membri del team o allo stesso Gengar di outspeeddare determinati pokemon, senza che questi potessero switchare, si è rivelata uno dei meccanismi più forti di questo team.

Gengar è un punto più veloce di Metagross e molto bulky. In particolare è capace di prendere OHKO su Metagross senza investimenti difensivi e, nel caso questo resista, ha un roll di sopravvivere al Stomping Tantrum. La bulk si è rivelata fondamentale in combinazione con i giri di intimidate, soprattutto contro gli Incineroar avversari, che in alcuni casi avevano bisogno di 3 hit per prendere il KO su Gengar.

Landorus-Therian @ Groundium Z
Ability: Intimidate
Level: 50
EVs: 132 HP / 36 Atk / 124 Def / 4 SpD / 212 Spe
Adamant Nature
– Earthquake
– Rock Tomb
– Swords Dance
– Protect

  • Outspeedda Modest/Adamant Kommo-o di 1 punto e Mega Manectric dopo Icy wind
  • Punto bonus in Atk
  • -1 252 Atk Tough Claws Mega Metagross Ice Punch vs. 132 HP / 124 Def Landorus-T: 156-184 (86.1 – 101.6%) — 6.3% chance to OHKO
  • 252+ SpA Landorus-T Hidden Power Ice vs. 132 HP / 4 SpD Landorus-T: 156-184 (86.1 – 101.6%) — 6.3% chance to OHKO
  • 76+ SpA Zapdos Hidden Power Ice vs. 132 HP / 4 SpD Landorus-T: 156-184 (86.1 – 101.6%) — 6.3% chance to OHKO
  • 252+ SpA Tapu Lele Psychic vs. 132 HP / 4 SpD Landorus-T in Psychic Terrain: 153-180 (84.5 – 99.4%) — guaranteed 2HKO

Il set con Swords Dance permette sia di capitalizzare su giocate passive degli avversari, annullando anche gli switch di Intimidate, sia di avere un’ottima condizione di vittoria contro setupper avversari (Snorlax su tutti), mettendo anche loro pressione. La velocità permette di outspeeddare Kommo-o Modest, il che è fondamentale nel MU contro Kommo-o, ma se questo è timid le cose si complicano di molto.

Kartana @ Choice Scarf
Ability: Beast Boost
Level: 50
Shiny: Yes
EVs: 132 HP / 148 SpD / 228 Spe
Adamant Nature
– Leaf Blade
– Smart Strike
– Sacred Sword
– Knock Off

  • Outspeedda Landorus Scarf Jolly
  • 252+ Atk Landorus-T Superpower vs. 132 HP / 0 Def Kartana: 130-154 (86 – 101.9%) — 12.5% chance to OHKO
  • 252 SpA Tapu Lele Psychic vs. 132 HP / 148 SpD Kartana: 66-78 (43.7 – 51.6%) — 6.3% chance to 2HKO
  • 252+ SpA Aerilate Mega Salamence Hyper Voice vs. 132 HP / 148 SpD Kartana: 123-145 (81.4 – 96%) — guaranteed 2HKO
  • 252 SpA Tapu Koko Gigavolt Havoc (175 BP) vs. 132 HP / 148 SpD Kartana: 103-122 (68.2 – 80.7%) — guaranteed 2HKO
  • 252+ SpA Landorus-T Earth Power vs. 132 HP / 148 SpD Kartana: 126-148 (83.4 – 98%) — guaranteed 2HKO
  • 0+ Atk Kartana Leaf Blade vs. 252 HP / 92 Def Milotic: 204-240 (100.9 – 118.8%) — guaranteed OHKO

Scarf Kartana è stato il terzo Pokémon che ho pensato nella core su cui volevo buildare e tutti coloro a cui ho mostrato il team mi chiedevano quale fosse l’utilità. Il set Choice Scarf, secondo me, permette di valorizzare il typing di Kartana (specie lo Steel) grazie alla bulk che posso dargli ed alla coverage data da un set di 4 mosse. Si è rivelato un grandissimo late game sweeper e cioè, dopo aver indebolito i pokemon avversari, entrando in campo poteva prendere il KO su molti di questi. Grazie alla Scarf, inoltre, può fondamentalmente outspeeddare altre scarf avversarie (Lando su tutti; in particolare questo Kartana outspeedda Landorus Jolly) o mons fastidiosi come Koko. Inoltre, in combinazione con Icy Wind, è abbastanza da veloce da outspeeddare molti pokemon dopo una tailwind avversaria.

Incineroar @ Iapapa Berry
Ability: Intimidate
Level: 50
EVs: 236 HP / 36 Atk / 12 Def / 148 SpD / 76 Spe
Adamant Nature
– Flare Blitz
– Knock Off
– U-turn
– Fake Out

  • Punto bonus in Atk
  • Outspeedda Metagross in Tailwind
  • -1 252+ Atk Choice Band Landorus-T Superpower vs. 236 HP / 12 Def Incineroar: 174-206 (87 – 103%) — 18.8% chance to OHKO
  • 252 SpA Tapu Koko Gigavolt Havoc (175 BP) vs. 236 HP / 148 SpD Incineroar in Electric Terrain: 169-199 (84.5 – 99.5%) — guaranteed 2HKO
  • 140+ SpA Tapu Fini Muddy Water vs. 236 HP / 148 SpD Incineroar: 84-102 (42 – 51%) — 2% chance to 2HKO

Ero scettico nell’usare Double Intimidate, visto che in questo periodo nel meta è molto diffusa e qualcuno avrebbe potuto abusarne utilizzando roba come Bisharp, Braviary, eccetera. Tuttavia, Incineroar funzionava troppo bene con la core, fin troppo bene. La spread permette di outspeedare Metagross in Tailwind e sopravvivere in particolare a Gigavolt Havoc di Koko 252 SpA sotto campo. U-turn è un buon filler che, grazie alla bassa velocità di Incineroar, funziona bene quando si trappa l’avversario con Gengar.

Tapu Fini @ Leftovers
Ability: Misty Surge
Level: 50
EVs: 252 HP / 76 Def / 116 SpA / 36 SpD / 28 Spe
Modest Nature
IVs: 0 Atk
– Moonblast
– Muddy Water
– Calm Mind
– Protect

  • Punto bonus in SpA
  • Outspeedda Lele, Mimikyu dopo Icy Wind
  • 148+ SpA Mega Gengar Sludge Bomb vs. 252 HP / 36 SpD Tapu Fini: 152-180 (85.8 – 101.6%) — 6.3% chance to OHKO
  • 252 SpA Tapu Koko Thunderbolt vs. 252 HP / 36 SpD Tapu Fini in Electric Terrain: 146-174 (82.4 – 98.3%) — guaranteed 2HKO
  • 252+ Atk Landorus-T Tectonic Rage (180 BP) vs. 252 HP / 76 Def Tapu Fini: 151-178 (85.3 – 100.5%) — 6.3% chance to OHKO

A questo punto, avrei dovuto decidere un Tapu per il team. Fini ha buona sinergia sia offensiva che difensiva con il resto del team ma è stato scelto soprattutto per la sua bulk naturale, capace di darmi possibilità contro team molto offensivi o team basati su Trick Room, in particolare in combinazione con Calm Mind. Ero molto indeciso sullo strumento di Fini. Da una parte, per quel set, una baccona è di solito la scelta migliore e quella che ho sempre preferito, anche in VGC 17. Dall’altra, ho pensato ai Leftovers, che mi avrebbero dato, a mio parere, un match up molto più favorevole contro la combinazione Porygon2 + Araquanid, in particolare perché quest’ultimo non può trarre vantaggio da Bug Bite. Tale Trick Room mode può essere stallata grazie alla combinazione di Calm Mind e switch di Intimidate, dando l’occasione a Fini di fare setup e recuperare pian piano vita. Il grande svantaggio dei Leftovers è il non recuperare vita immediatamente dopo attacchi da parte di Gengar o Koko o Zapdos. In testing ho solo provato questo team con Fini Leftovers, visto che poteva funzionare ed ho deciso di confermarlo dopo che mi ci sono abituato.

Latias @ Wiki Berry
Ability: Levitate
Level: 50
EVs: 172 HP / 12 Def / 156 SpA / 4 SpD / 164 Spe
Modest Nature
IVs: 0 Atk
– Psychic
– Icy Wind
– Helping Hand
– Tailwind

  • Outspeedda di 1 punto Kommo-o timid
  • 156+ SpA Latias Psychic vs. 108 HP / 4 SpD Mega Gengar: 146-174 (97.9 – 116.7%) — 87.5% chance to OHKO
  • 252+ SpA Tapu Lele Moonblast vs. 172 HP / 4 SpD Latias: 144-170 (81.3 – 96%) — guaranteed 2HKO
  • 252+ SpA Mega Gengar Shadow Ball vs. 172 HP / 4 SpD Latias: 146-174 (82.4 – 98.3%) — guaranteed 2HKO
  • +1 0 SpA Porygon2 Shadow Ball vs. 172 HP / 4 SpD Latias: 76-90 (42.9 – 50.8%) — 2% chance to 2HKO
  • 252+ Atk Choice Band Landorus-T U-turn vs. 172 HP / 12 Def Latias: 154-182 (87 – 102.8%) — 18.8% chance to OHKO
  • 252 Atk Tyranitar Crunch vs. 172 HP / 12 Def Latias: 152-180 (85.8 – 101.6%) — 6.3% chance to OHKO
  • 252+ Atk Parental Bond Mega Kangaskhan Double-Edge vs. 172 HP / 12 Def Latias: 148-175 (83.6 – 98.8%) — guaranteed 2HKO

La prima parte del team è risultata molto in difficoltà quando l’avversario aveva la possibilità di utilizzare Tailwind, in particolare con Zapdos, contro cui non avevo risposte offensive immediate. Quindi questo slot (pensato dal buon Enrico Grimaldi) avrebbe dovuto almeno pareggiare la Tailwind avversaria. Tailwind, in combinazione con Icy Wind, si è rivelata molto forte, dandomi flessibilità nello speed control, insieme alla possibilità di fare molti danni a Landorus. Helping Hand, invece, ha funzionato molto bene in combinazione con Gengar, Landorus ma anche Kartana. Latias permette anche di migliorare il match up contro Tapu Koko (che di Dazzling Gleam non Orb fa meno di 50%) e weather, in particolare Sun (prendendo pochissimi danni dall’intera core Koko Landorus Charizard). La spread permette di outspeeddare Timid Kommo-o (contro Modest Kommo-o avevo un plan che non comprendeva l’utilizzo di Latias, ma se Kommo-o fosse stato timid, tale plan risultava molto meno efficace), prendere il più delle volte OHKO di Psychic su Gengar bulky (108 HP / 4 SpD era la bulk che mi sarei aspettato al massimo, perché permette di reggere Z di Koko senza campo). Purtroppo con tale spread Latias regge la Z di Kommo-o timid solo 3 volte su 4 ma, per migliorare il roll, avrebbe richiesto molti più investimenti.

Considerazioni

Ero molto scettico nell’utilizzare Latias perché il tipo Psico ha una cattiva sinergia con il typing di Gengar e ultimamente giravano molti team con più di un tipo Buio. Tra me e me ho sempre pensato che doppio Buio (in particolare Tyranitar + Incineroar) facesse schifo ed era una grande forzatura in team come Goodstuff con Metagross + Landorus (che ha vinto la Zelda Challenge utilizzato da William Tansley, il quale ha lui stesso ammesso che Ttar fosse inutile) in cui Amoonguss dovrebbe rimpiazzare uno dei due.

Un’altra cosa che vorrei far notare, è la seguente: Landorus Scarf Speciale (molto diffuso e ne ho beccati davvero tanti tra Swiss e Top8; su 10 round c’erano 4 Landorus Scarf speciali/mixed, 2 scarf fisici, 1 Z) dà molto fastidio a Gengar, come anche Lele Scarf (non ho beccato neanche un Lele, invece). Molte decisioni in team building erano orientate ad avere tech contro queste scarf. 5 pokemon su 6, tutti tranne Fini in pratica, permettono di avere speed control o togliere lo strumento, in modo da permettere a Gengar di outspeeddarli. Per questo motivo, ho insistito nell’utilizzare Kartana Scarf con Knock Off e Landorus con Rock Tomb, rispetto alla molto più usata Rock Slide in quel set. Tali mosse, si sono rivelate un dettaglio fondamentale che mi ha permesso di avere solidità del team e ha pagato nell’intero torneo.

Swiss

Avendo toppato, significa necessariamente che sono stato fortunato nella lotteria dei match up. L’unico match up che ritenevo essere negativo era quello contro Matthias Suchodolski (@LegaVGC). Durante la bo3 contro Lega, perdo il primo game abbastanza facilmente. Poi gli prendo le misure e vinco il secondo game. Durante il terzo succede qualcosa di assurdo: mi ritrovo in una situazione Gengar + Latias vs Mega-Latias + Incineroar intimidito, sotto Tailwind. Avevo chiuso virtualmente la partita prendendo il KO su Mega-Latias di Helping Hand + Shadow Ball, tuttavia misclicko e premo Tailwind al posto di Helping Hand e… lui ha l’occasione di freezare il mio Latias di Ice Beam. Avevo praticamente buttato una partita ma, fortunatamente, la riesco a recuperare in qualche modo e vincere con molta difficoltà una situazione di late game Kartana vs Aegislash + Fini specs, grazie ad uno o più coin flip (50/50) vinti da parte mia.

Raggiunto il 6-0, avevo la top garantita. River Davis (@blckkkkkk), membro degli Spirits, mi consiglia: “lose r7. you never want to be the top seed” (perché di solito, chi conclude imbattuto la swiss, non vince mai il torneo). In 6 Bo3, credo di aver leaddato ogni singolo game Gengar.

Gioco il R7 contro Michele Gavelli (@LordGioppyVGC), anch’egli garantito in top cut, prendo alla lettera il consiglio e gioco a caso, portando Pokèmon a caso. Il match up contro Gioppy era molto particolare e non volevo dargli neanche un indizio su come lo avrei affrontato, nel caso lo avessi ritrovato in finale.

Top8

Onestamente non ho preparato alcun match up prima della top cut, per un mix di pigrizia, tensione e abitudine ad iniziare a pensare solo in team preview. Gioco la top 8 contro Andrea Di Tivoli (@DiddyVGC), avversario italiano che ricordo con simpatia. Ero preoccupato di questo match up poiché aveva doppio Dark-type che, come già detto prima, era problematico per il mio team. Purtroppo sapevo i suoi 6 ma non ero informato completamente dei suoi set. G1 si è dimostrato più preparato di me e rivela le mosse filler che erano Taunt su Koko e Protect su Togekiss, informazioni che prima di quella partita mi sarebbero decisamente servite. Perdo anche se ero quasi vicino a vincerla. G2 individuo un modo di sfruttare la debolezza del suo team a Landorus, leaddando Landorus + Latias, tant’è che G3 lo vinco utilizzando solo questi due mons. Fortunatamente, in quel contesto, il match up si era rivelato invece essere dalla mia.

 

In top 4, gioco contro Arash Ommati (@Mean_VGC) che ha incredibilmente vinto contro Lega. Da una parte avrei potuto affrontare il match up più difficile beccato durante l’intero torneo, dall’altra un campione del mondo e grandissimo giocatore che, però, avrebbe giocato con 5 Pokemon, dato un errore nella team list. Anche qui, non ho voluto ragionare un secondo prima di affrontare il match, ero troppo teso. Incarico quindi i miei amici Enrico Grimaldi e Alvaro Malaj di pensare ad un plan. Lo ascolto, mi piace, mi presento al match in streaming, leaddo Landorus Latias e porto dietro Gengar e Tapu Fini. Ha funzionato. Onestamente ritengo che, se ne avesse avuto la possibilità, Arash avrebbe portato sicuramente Tapu Bulu in questo match up: era fondamentale e se ci fosse stato avrei utilizzato un plan diverso che, forse, avrebbe prodotto un risultato differente della partita. Nonostante il MU nettamente dalla mia parte, senza Tapu Bulu, Arash, da grandissimo giocatore che è, si mette nella posizione di poter vincere entrambi i game se io non avessi fatto le play giuste. Fortunatamente ho giocato bene.

 

Devo disputare la finale contro Ernest Azanza (@Erneest10). Avevo già battuto Ernest in swiss 2-0, portando entrambi i game Gengar Incineroar + Landorus Kartana. Tuttavia, ritenevo quel match up essere fatto di molti coin flip, dato che aveva la combinazione Mymikiu Z-Destiny Bond + Snorlax con Belly Drum e Protect + Incineroar con Intimidate e Fake Out) + Landorus Scarf Speciale (che ricordo essere molto forte contro Gengar). Avevo vinto questi coin flip in swiss giocando in modo solido ma rischioso, però lui aveva un team con una forte win condition, cioè Belly Drum di Snorlax, che gli avrebbe permesso con un plan molto pensato di bucare la mia lead. Anche questa volta, mi rifiuto mentalmente di pensare a come affrontare tale match up. Vedo il mio avversario, insieme ad una serie di bravi giocatori spagnoli, preparare il match up a tavolino. 30 secondi prima che mi recassi alla postazione di gioco, Dynamo (Davide Cauteruccio) viene da me e mi dice di leaddare Landorus Kartana, spiegandomi un plan che non avevo capito bene ma mi fido.

 

G1 lo vinco abbastanza tranquillamente anche se ho dovuto intuire le play che avrebbe fatto il mio avversario. Credo che avevo vinto la partita qualche turno prima che fosse finita effettivamente, dato che ad un certo punto ho realizzato di avere una serie di play safe che mi avrebbero portato nel peggiore dei casi ad avere un end game Gengar contro Snorlax, la cui unica mossa offensiva era di tipo normale.

G2 cambio lead, realizzando come quella utilizzata prima fosse debole alla sua mode con Metagross. Leaddo Gengar Incineroar e anche qui ci avevo azzeccato. Trappare Metagross e Incineroar con Gengar e Landorus era il mio modo preferito di vincere con questo team. Mi ritrovo in una situazione 4 vs 2. Se non ricordo male, avevo identificato un modo di chiudere quella partita in ogni caso. Faccio uno switch prevedibile di Kartana al posto di Landorus e lui me lo penalizza con una Z elettro in quello slot. Tuttavia, credevo comunque di avere la situazione sotto controllo. Non avevo però considerato che un set di Landorus scarf speciale con Earth Power, HP Ice e U-Turn potesse avere come ultima mossa la classica Rock Slide. Credo, non ironicamente, che il mio avversario abbia fatto un’ottima call nell’individuare che quella fosse la sua win condition: avrebbe potuto lockarsi su qualche altra mossa come HP Ice ma ha capito che probabilmente non lo avrebbe potuto portare alla vittoria. Qualche flinch e un mio miss di Icy Wind gli permettono di vincere quella partita che sembrava chiusa.

Qui apro una riflessione sull’hax durante il torneo. Il mio team aveva il difetto di avere solo una mossa che potesse haxare. In tutto il torneo ho vinto solo un game, che avrei dovuto probabilmente perdere, grazie ad un crit ma si è trattata comunque di una bo3 che ho vinto 2-0. Invece, è capitato in tantissime partite, che ero in posizione di chiudere virtualmente delle partite ma, tra miss di icy wind, paralisi o freeze, ho rischiato di perderle e fatto molto più fatica a vincere. Nonostante ciò, il g2 della finale è stato l’unico game in cui, dopo essere stato pesantemente haxato, ho perso, ad un passo dalla vittoria.

G3 ero molto nervoso per ciò che era successo, decido di leaddare come in G1 immaginando che avrebbe ritentato la sua mode con Mimilax. Credo ad un certo punto di aver giocato male questo game, facendo alcune misplay, ma alla fine ho vinto comunque il regionale ed è questo che conta.

Conclusioni

Lo scopo per cui ho buildato questo team era cercare di indovinare la “meta call” per l’unico grande torneo a cui ho partecipato quest’anno. Credo che possa risultare meno efficace se i giocatori dovessero iniziare a prepararsi a questo tipo di team ma non ne sono del tutto convinto.

Sono comunque soddisfatto del lavoro che ho fatto in fase di building, tutti i set sembravano efficienti e non mi son mai pentito di nulla per cui non credo di avere intenzione di continuare a migliorare e giocare questo team.

In futuro, penso comunque di voler buildare un nuovo team basato su Mega-Gengar, essendosi mostrata una mega solida e molto divertente da usare.

Export

QR 

Showdown

 

Commenti: 1

  1. […] trionfare è stato Michele Gavelli con una variante del team vincitore del Regionale di Stoccarda (sostituendo Latias con Cresselia). In seconda posizione, invece, […]

Aggiungi il tuo commento