Milotic tra le Stelle – Report 7° Posto IC Londra

Milotic tra le Stelle – Report 7° Posto IC Londra

Introduzione

Ciao a tutti, sono Davide Carrer aka Nirinbo, un giocatore milanese di 24 anni. Ho iniziato a giocare competitivo verso la fine del VGC16, partendo già da una buona base a livello di conoscenza di Pokemon in generale, ma senza sapere nulla di VGC. In poco più di un anno ho raggiunto diversi traguardi importanti, in particolare il secondo posto al Campionato Regionale di Lipsia, la qualificazione al Day 2 degli ultimi Mondiali e la top 8 all’Internazionale di Londra col team che mostrerò in questo report.

La storia

Ho iniziato a buildare il team a metà giugno, partendo dalla folle idea di giocare nello stesso team Milotic Scarf e Braviary, che ho rimosso quasi immediatamente. Gli altri membri sono stati scelti secondo la filosofia dell’avere almeno due Pokemon in grado di battere i primi 10-15 nella classifica di usage: Muk e Metagross contro Tapu Lele; Milotic e Araquanid contro Arcanine; Arcanine e Tapu Bulu contro Celesteela (ebbene sì, il “best Tapu” se giocato con Substitute e Leech Seed vince l’1vs1) e così via. Particolare importanza è stata data al match up contro i goodstuff GACT e FAKEPG.

Tapu Bulu – Arcanine – Milotic – Muk – Metagross – Araquanid

Così l’ho portato al regionale di Liverpool, senza ascoltare i consigli di Simone Sanvito che riteneva fondamentale inserire Porygon2 o Nihilego per avere a disposizione la Trick Room. Il risultato è stato un 45esimo posto (5-3) e 0 CP, perdendo due round proprio dai GACT contro cui avrei dovuto avere un buon match up. Nella notte ho riflettuto sul ruolo di Araquanid nel team e ho deciso di sostituirlo con Porygon2 e risolvere il problema speed control. Senza averlo mai testato prima, mi sono presentato al Midseason di Liverpool, che, con 126 partecipanti, si può quasi definire un regionale in miniatura, e ho concluso con una soddisfacente Top 8.

Per i mondiali ho pensato invece di sostituire Metagross con qualcosa che potesse comunque battere Nihilego, ma che avesse Fake Out, in modo da gestire meglio i team non convenzionali. Al Day 1 (5-2) ho portato Raichu (con Psyshock), il giorno dopo (2-5) Hariyama. Entrambi con l’Assault Vest, entrambi mi hanno fatto sentire la mancanza di Metagross, che ho quindi reinserito nel team a settembre.

Da lì ho iniziato a macinare punti a Premier Challenge e Midseason mantenendo i sei membri (a parte Magnezone al mid di Milano) e variando qualche set di volta in volta. Nel mezzo ho fatto un salto a Bilbao, dove ho ripetuto l’impresa di Liverpool: 5-3 0 CP (37esimo) allo Special Event, secondo posto al Midseason dopo delle modifiche rivelatesi fondamentali. I “buoni propositi” di buildare qualcosa di nuovo per Londra sono svaniti con l’avvicinarsi della data di partenza; mi presentai quindi senza enormi aspettative in vista del torneo più importante della stagione.

Il Team

Milotic @ Choice Scarf
Ability: Competitive
Level: 50
EVs: 4 HP / 52 Def / 252 SpA / 4 SpD / 196 Spe
Timid Nature
IVs: 0 Atk
– Scald
– Ice Beam
– Hydro Pump
– Haze

-1 252 Atk Kartana Leaf Blade vs. 4 HP / 52 Def Milotic: 150-176 (87.7 – 102.9%) — 12.5% chance to OHKO

252 Atk Garchomp Earthquake vs. 4 HP / 52 Def Milotic: 73-87 (42.6 – 50.8%) — 2.7% chance to 2HKO

+2 252 SpA Milotic Scald vs. 4 HP / 0 SpD Tapu Koko: 144-171 (98.6 – 117.1%) — 93.8% chance to OHKO

L’idea nasce da un giapponese sul Battle Spot, che aveva sfoderato Mud Sport Scarf Milotic, e dal Mamoswine di Arash nel 2013: un Pokémon non eccelso, ma che grazie alla Scarf può battere i più usati. Ice Beam per Garchomp, Hidden Power Fire per Kartana, Competitive per Arcanine, volendo anche Mud Sport per Tapu Koko (riduce del 67% la potenza delle mosse elettro per 5 turni). Dopo diversi mesi di utilizzo, ho preferito inserire Haze, per migliorare il già complicato match up contro Mimilax, e Hydro Pump, che garantisce (pregando non missi) il OHKO su Tapu Koko dopo un Extreme Speed di Arcanine. La speed serve per superare Fini Scarf.
Milotic non è un Pokemon che porto spesso, il suo scopo è condizionare la lead dell’avversario, proprio come fanno le papere e Lillikoal: il resto del team gira meglio se l’avversario non leadda Arcanine o meglio ancora non lo porta proprio; per questo motivo pensare di sostituirlo con Fini non funziona, non è sufficiente come deterrente.

Arcanine @ Iapapa Berry
Ability: Intimidate
EVs: 140 HP / 116 Atk / 252 SpD
Adamant Nature
– Flare Blitz
– Extreme Speed
– Will-O-Wisp
– Roar

252 SpA Life Orb Nihilego Power Gem vs. 140 HP / 252 SpD Arcanine: 159-190 (86.8 – 103.8%) — 18.8% chance to OHKO

116+ Atk Arcanine Flare Blitz vs. 252 HP / 84+ Def Celesteela: 150-176 (73.5 – 86.2%) — guaranteed 2HKO

Spread forse mai vista prima, ma ha il suo perché: fare più danni possibili, mantenendo quasi la stessa bulk speciale del ben più usato Arcanine Careful; l’investimento in attacco si è rivelato fondamentale per shottare, dopo un Ice Beam di Porygon2, tutti i Celesteela che ho incontrato. Avrei potuto dare Helping Hand per la già citata combo con Hydro Pump di Milotic contro Tapu Koko, ma il team è già molto lento e quindi una mossa prioritaria non può che aiutare. Will-O-Wisp migliora immensamente il match up contro Muk, Mudsdale, Gyarados e Buzzwole, mentre Roar è fondamentale contro Mimilax; è sempre un peccato rinunciare alla Protect, ma non ne ho sentito troppo la mancanza.

Tapu Bulu @ Figy Berry
Ability: Grassy Surge
EVs: 252 HP / 20 Atk / 84 Def / 148 SpD / 4 Spe
Adamant Nature
– Horn Leech
– Superpower
– Bulk Up
– Protect

252+ SpA Tapu Lele Shattered Psyche (175 BP) vs. 252 HP / 148 SpD Tapu Bulu: 147-174 (83 – 98.3%) — guaranteed 2HKO

252 Atk Garchomp Poison Jab vs. 252 HP / 84 Def Tapu Bulu: 152-180 (85.8 – 101.6%) — 6.3% chance to OHKO

+1 20+ Atk Tapu Bulu Superpower vs. 52 HP / 4 Def Kartana: 150-178 (106.3 – 126.2%) — guaranteed OHKO

Classico Tapu Bulu con Bulk Up, set che gli permette di stare davanti ai suoi numerosi counter. Il Grassy Terrain si rivela sempre importante per togliere il terreno avversario e rendere meno efficace Garchomp, che nonostante tutto, rimane un avversario pericoloso. Sulla carta questo set dovrebbe battere Celesteela nell’1vs1 proprio come il precedente (Grassium Z con Wood Hammer, Substitute e Leech Seed), ma in pratica è molto difficile trovarsi in endgame a piena vita per poter settare abbastanza Bulk Up, senza dimenticare il rischio di essere scottati da Flamethrower.

Metagross @ Groundium Z
Ability: Clear Body
Level: 50
EVs: 252 HP / 60 Atk / 28 Def / 68 SpD / 100 Spe
Adamant Nature
– Meteor Mash
– Earthquake
– Brick Break
– Protect

-1 252 Atk Garchomp Tectonic Rage (180 BP) vs. 252 HP / 28 Def Metagross: 162-192 (86.6 – 102.6%) — 12.5% chance to OHKO

252 SpA Life Orb Tapu Koko Thunderbolt vs. 252 HP / 68 SpD Metagross: 82-97 (43.8 – 51.8%) — 12.9% chance to 2HKO

60+ Atk Metagross Earthquake vs. 244 HP / 20 Def Arcanine: 98-116 (50 – 59.1%) — guaranteed 2HKO

Lo scopo principale di Metagross è battere Nihilego e Gigalith. Quando iniziai ad usare il team c’erano Bulldoze su Arcanine e la Weakness Policy; funzionava a meraviglia, fino a quando non nacque la core Salagross, tanto che rimossi Metagross dal team che ho portato ai mondiali. Decisi poi di riprovarlo, prendendo spunto da un set molto interessante che ho affrontato al Midseason di Liverpool, con Groundium Z e Agility. Arcanine e Muk di solito reggono Tectonic Rage non STAB a -1, ma questo non è un problema per Metagross, grazie alla sua abilità. Non usando granché Agility, volevo una mossa contro Kartana: Hidden Power Fire è molto situazionale, Hammer Arm manca il OHKO, quindi ho optato per Brick Break, che si è poi rivelata utilissima contro l’Aurora Veil, risolvendo quasi involontariamente un altro problema del team. La speed supera la maggior parte dei Metagross avversari e in generale tutti i pokemon che arrivano a 102 speed per superare Pheromosa sotto Tailwind.

Muk-Alola @ Mago Berry
Ability: Gluttony
Level: 50
EVs: 252 HP / 20 Atk / 92 Def / 140 SpD
Adamant Nature
IVs: 13 Spe
– Gunk Shot
– Knock Off
– Curse
– Protect

252+ SpA Golduck Hydro Vortex (185 BP) vs. 252 HP / 140 SpD Muk-Alola in Rain: 183-216 (86.3 – 101.8%) — 12.5% chance to OHKO

+1 20+ Atk Muk-Alola Gunk Shot vs. 252 HP / 84+ Def Tapu Fini: 180-212 (101.6 – 119.7%) — guaranteed OHKO

-1 20+ Atk Muk-Alola Gunk Shot vs. 252 HP / 60 Def Tapu Bulu: 180-216 (101.6 – 122%) — guaranteed OHKO

Anziché la classica core BAN con Nihilego, ho preferito giocare Muk. Una sola debolezza, 150% di vita praticamente sempre grazie a Gluttony e una mossa favolosa come Knock Off, in un meta dominato dalle superbacche. Nihilego è chiaramente superiore nell’occuparsi di Arcanine, ma nel mio team non mancano le contromisure, Milotic in primis; per il resto ritengo superiore Muk. Gunk Shot e Curse permettono di fare più danni e aumentare la bulk, necessaria perché uno degli svantaggi di Muk è l’avere poche resistenze. La speed è presa dal Muk di Tman (Tommy Cooleen), che underspeeda Araquanid dopo un Curse e Snorlax dopo due. Molto utile per il non semplice match up contro rain sopravvivere all’Hydro Vortex di Golduck.

Porygon2 @ Eviolite
Ability: Download
EVs: 252 HP / 108 Def / 60 SpA / 84 SpD / 4 Spe
Modest Nature
IVs: 0 Atk
– Tri Attack
– Ice Beam
– Recover
– Trick Room

252 Atk Kartana All-Out Pummeling (175 BP) vs. 244 HP / 108 Def Eviolite Porygon2: 166-196 (86.9 – 102.6%) — 18.8% chance to OHKO

252+ SpA Adaptability Porygon-Z Breakneck Blitz (200 BP) vs. 244 HP / 84 SpD Eviolite Porygon2: 164-194 (85.8 – 101.5%) — 12.5% chance to OHKO

60+ SpA Porygon2 Tri Attack vs. 4 HP / 0 SpD Tapu Koko: 70-84 (47.9 – 57.5%) — 90.2% chance to 2HKO

Per Porygon2 volevo un set offensivo, che facesse più male possibile ad Arcanine, per occupare al meglio il ruolo prima ricoperto da Araquanid: da qui l’idea molto early meta di Tri Attack; Return è soggetta ad Intimidate e Burn, Toxic a Misty Terrain e Taunt. Porygon2 era inizialmente Analytic min speed, poi ho cambiato idea dopo aver messo Curse su Muk, che rendeva più difficile l’attivazione dell’abilità. Analytic rimane una valida alternativa, ma Download ha aiutato contro Kartana, Torkoal e Gigalith e anche la velocità in più è stata utile contro Muk, Hariyama e altri Porygon2.

Guida all’uso

Il quartetto Tapu Bulu – Arcanine – Porygon2 – Muk se la cava alla grande contro la maggior parte dei “Good Stuff”, non a caso è stato utilizzato con successo da Wolfe Glick (nono posto all’Internazionale di Melbourne) e Gabriel Agati (semifinalista a San Paolo). Milotic viene portato solitamente in alternativa a Porygon2, a parte quando sono particolarmente preoccupato dal Garchomp avversario; in tal caso potrebbe convenire portare entrambi. Cambiare piano da un game all’altro può fare la differenza, specialmente contro i giocatori più esperti. Metagross lo considero quando vedo Nihilego, Tapu Lele, Gigalith e Ninetales; bisogna fare molta attenzione a portarlo insieme a Bulu, perché si rischia di soffrire troppo Arcanine, nonostante il Groundium Z.

I match up difficili non sono pochi, ma quasi tutti abbastanza rari da trovare, per esempio papere con Buzzwole, Smeargle + tripla UB, Murkrow + Porygon Z, Oranguru + Lucario. Contro di questi si sente molto il peso di giocare un team lento, senza Taunt e privo di un terreno che blocchi l’addormentamento. Memorabile, da questo punto di vista, la partita della World Cup of VGC persa malissimo contro Tapu Fini Waterium Z veloce con Swagger + Celesteela Lum Berry con Acrobatics e Autotomize. Altri Pokemon che possono dare noie sono Mandibuzz, Persian e Mimikyu, ma sono sicuramente più gestibili delle core sopra citate.

Il Torneo

Nelle 15 Bo3 che ho giocato a Londra posso dire che è successo di tutto: partite vinte giocando bene, altre perse giocando male; alcune partite fortunate, altre sfortunate. Ciò che ha contato di più è stato il non aver incontrato nessun match up particolarmente negativo al Day 1, che mi ha condotto ad un Day 2 in discesa, per come è concepito il rating. Per dare un’idea, partendo da 9-0 mi è bastato un 2-3 il giorno dopo per finire in Top 8, mentre tutti i 7-2 erano praticamente costretti a fare 5-0 per entrarci.

Un po’ di rammarico per il terzo game della Top 8, dove, tra stanchezza e tensione, mi sono dimenticato del boost di Analytic del Porygon2 avversario e che Scald scongelasse l’utilizzatore. Rimane comunque la grande soddisfazione per il mio miglior risultato in carriera, per lo “snowball” spero ci saranno altre occasioni nei prossimi anni.

Round 1 vs Luis Conejo WW

Round 2 vs Cristian Rodriguez WW

Round 3 vs Simone Sanvito WW

Round 4 vs Alessandro Graziosi WLW

Round 5 vs Joan Perello WLW

Round 6 vs Carson Confer WLW

Round 7 vs Flavio Del Pidio WW

Round 8 vs Eduardo Cunha WW

Round 9 vs Jamie Dixon WW

Round 10 vs Xabier Arauzo WLW

Round 11 vs Flavio Del Pidio WLL

Round 12 vs Simone Sanvito LWW

Round 13 vs Lorenzo Semeraro WLL

Round 14 vs Alex Gomez LWL

Top 8 vs Carson Confer LWL

Conclusioni

Il VGC 17 è quasi giunto al termine, ma con la testa siamo tutti già nel prossimo formato: improbabile quindi che io porti un team completamente nuovo all’ultimo grande evento, lo Special Event di Torino, ma aspettatevi comunque qualche piccolo ritocco nei set!

Colgo l’occasione per fare i ringraziamenti di rito alla community italiana e in particolare ai miei amici del Team Delta: grazie a loro la mia attenzione verso il gioco è sempre rimasta alta, quando altrimenti avrei potuto smettere dopo le prime premier, chissà.

 

Nessun commento

Facci sapere cosa ne pensi: